Barzelletta: “UN UOMO PROBO”

Alla porta dell'inferno si presenta un uomo probo. Il diavolo perplesso gli chiede come giustifica la sua presenza.
- Non sono mai riuscito a tentarti... la tua anima non ha mai peccato, come mai sei qui? Non posso proprio farti entrare!
- La prego, principe delle tenebre, in paradiso c'è mia moglie, preferisco l'inferno a lei!

© Adriana Mirando

Barzelletta: “TECNICHE PER ELIMINARE LA NEGATIVITÀ”

Un mio caro amico, purtroppo scomparso, mi dava spesso consigli per alleviare le tensioni, con tecniche di yoga e training autogeno... lui era anche un personal trainer.
- Adriana, devi tirare fuori tutte le negatività, cerca ora di rilassarti e prova a dire con me: io ti perdono..., io ti amo..., io non provo più odio alcuno...
In quel momento squilla il cellulare, ma lui, senza battere ciglio, continua a dirmi: rilassati, concentrati e butta fuori tutto il negativo che ti fa male... io ti perdono..., io ti amo..., io non provo più odio alcuno...
Il cellulare non smette di squillare, tanto che a un certo punto lo interrompo: Nino, ma perché non rispondi?
- Lascia stare, è quella rompicoglioni della mia ragazza!

© Adriana Mirando

Barzelletta: “TROPPO TARDI”

- Tesoro, ho una voglia matta di te! 
- Caro, non ora con questo caldo, sei tutto appiccicoso... 
Dopo qualche ora ci riprova mentre lei è intenta a lavarsi in bagno. 
- No, amore mio, qui in bagno i vicini ci potrebbero sentire, lo sai che ci sono i muri sottilissimi! Lui non demorde e mentre la vede rilassata a leggere, ci riprova. 
- Tesoro, non vedi che la finestra è aperta? Ci potrebbe vedere qualcuno. 
Arriva la sera e lei lo vede seduto sul divano, distratto a guardare la partita. Si avvicina con delicatezza e lo accarezza. 
- Amore, è troppo tardi... a l'è mol.

© Adriana Mirando