Fascino bruno

Sentivo di appartenerti,
incontrastato,
magnifico uomo
dall'alta statura.
Fascino bruno,
tenace e ribelle,
all'estremo limite
potevi vantarti.
Ero la tua sognatrice
che ti vagava intorno
impaziente.
Salivo
il tuo sentiero in silenzio,
ti amavo
stringendoti forte,
come fiamma accesa
ti rendevo felice.
Ora son divenuta
l'archetipo
del tuo lato migliore.

© Adriana Mirando (immagine presa dal web)