Profezia di un sogno

In un sogno
eri davanti a me in un abbraccio.
"Non penetrare il mio sguardo
in un gelido addio,
se tu ti allontanassi
non farei in tempo a raggiungerti."
Chiesi a chi osservava
nascosto nell’ombra
se un giorno saresti tornato ad amarmi.
"È certo" rispose.
"Lo rivedrai superbo in bellezza,
nel suo abito migliore.
Solleverò la tua anima,
non patirai più il tormento della notte.
Ti forgerò come un'arma,
vi travolgerà nuovamente
il fuoco della passione."
Era un cherubino sul suo trono
il quale mi parlava,
un principe vestito di diaspro rosso,
aveva autorità sui miei sogni.

© Adriana Mirando (immagine presa dal web)